"Sotto il sole, sotto il sole di Riccione" cantavano i The Giornalisti correndo in riva al mare per omaggiare la stagione estiva. Chi non sogna di trascorrere le ferie sdraiato su un lettino per rilassarsi dopo mesi di lavoro? Ma si sa, prima di esporsi ai raggi solari è opportuno scegliere la crema solare adatta per evitare incidenti fastidiosi.

La luce solare provoca enormi benefici sul corpo umano, stimola la produzione della vitamina D, essenziale per gli organi, e ha un effetto benefico sull'umore. Produce la serotonina, neurotrasmettitore che contrasta ansia e stress, e aiuta a regolare il ritmo del sonno favorendo un buon riposo.

I raggi solari, però, possono essere causa di malattie. Oltre alle famose scottature, un'eccessiva esposizione favorisce la formazione di rughe e cheratosi che possono trasformarsi in lesioni pretumorali. Inoltre, dai melanociti, cellule deputate alla produzione di melanina, può svilupparsi il tanto temuto melanoma. Si tratta del più pericoloso tumore che coinvolge il tessuto cutaneo e, purtroppo, negli ultimi anni sempre più persone ne soffrono. È stato dimostrato che la sua insorgenza può dipendere da un'eccessiva esposizione al sole, diventa quindi fortemente consigliato proteggersi e avere cura di sé.

  1. Come prepararsi correttamente al sole? Scegliere i giusti integratori
  2. Creme protettive e autoabbronzanti, come sceglierli
  3. Idratare la pelle dopo l'esposizione: la scelta del doposole
  4. Proteggere i più piccoli: i solari adatti ai bimbi

Come prepararsi correttamente al sole? Scegliere i giusti integratori

Preparare l'organismo al sole è un'abitudine poco conosciuta che però andrebbe inserita nella routine quotidiana. Assumere i corretti integratori alimentari nei mesi precedenti al periodo estivo consente di abbronzarsi in modo uniforme, prevenire le scottature e proteggersi.

Il loro utilizzo abbinato a una buona crema solare dona una protezione sia dall'interno che dall'esterno preparando in modo ottimare l'organismo ai raggi solari. In questa categoria rientrano i carotenoidi con suoi derivati quali il beta-carotene, l'astaxantina, il licopene e la luteina, oligoelementi quali zinco, selenio, rame e magnesio, vitamina A, C ed E. Questi contrastano il cosiddetto danno ossidativo responsabile dell'invecchiamento cutaneo e stimolano la produzione di melatonina, il pigmento responsabile dell'abbronzatura.

Tali integratori vanno a supportare una dieta sana ed equilibrata, fonte primaria di tutti i nutrienti essenziali alla vita, che non deve mai essere trascurata. Inoltre, supportano il metabolismo della pelle che dopo mesi di grigiore deve prepararsi al tepore estivo. Gli integratori alimentari adatti alla preparazione al sole:

  • rafforzano la cute contro gli effetti nocivi dei raggi ultravioletti
  • stimolano la produzione della melanina
  • favoriscono la formazione del collagene
  • proteggono dai radicali liberi
  • riducono il pericolo di scottature
  • prevengono l'invecchiamento cutaneo.

 Solecap integratore abbronzatura sana: integratore alimentare adatto a chi vuole preparare l'organismo all'esposizione solare.

Creme protettive e autoabbronzanti, come sceglierle?

Individuare la giusta crema solare è importante per evitare di incorrere in patologie dermatologiche e avere un'abbronzatura uniforme.

Vi sono alcuni fattori da tenere in considerazione per acquistare un solare. Prima di tutto il fattore di protezione solare, il cosiddetto SPF: gli specialisti consigliano di utilizzare una crema solare che abbia un filtro compreso tra i 30 e i 50+, soprattutto durante le prime esposizioni.

L'SPF va scelto considerando il proprio fototipo che varia in base al colore della pelle e dei capelli. Se si ha una pelle molto chiara e capelli rossi o biondo chiaro, fototipo 1, è consigliabile utilizzare una protezione 50+; con carnagione chiara e capelli biondo scuro o castano chiaro scegliere una protezione media. Per il fototipo 3 e 4, caratterizzati da cute sensibile e capelli castani, è consigliabile l'utilizzo di una protezione che vada dai 25 ai 15. Infine, per chi ha capelli e carnagione scura o olivastra può anche utilizzare una protezione solare con SPF bassa.

Il secondo elemento da tenere in considerazione durante la scelta del solare è la sua efficacia contro i raggi UVB e i raggi UVA, che deve essere chiaramente indicato sulla confezione del prodotto.

Per quanto riguarda gli autoabbronzanti, normalmente non contengono filtri di protezione dal sole, ma vengono utilizzati per raggiungere un'abbronzatura senza esporsi al sole. Essi possono avere una formulazione diversa da scegliere in base alla tipologia della cute: le creme o lozioni sono da preferire per le pelli secche, il gel o la mousse per quelle grasse.

ISDIN Fotoprotector Hydro Oil: protezione media, SPF 30, con filtro raggi UVA e UVB. Lozione in olio adatta a tutte le tipologie di pelle con acceleratore dell'abbronzatura.

Nerà Crema solare SPF 50+: protezione alta con sistema filtrante raggi UVA e UVB.

Althea Crema Solare ultra abbronzante: accelera l'abbronzatura su viso e corpo con vitamina E. Adatto a tutte le tipologie di pelle.

Idratare la pelle dopo l'esposizione: la scelta del doposole

La pelle, dopo essere stata esposta ai raggi solari, ha necessità di una coccola. È, dunque, opportuno lenire e ripristinare il film idrolipidico con un buon doposole.

Importante detergere la cute sia del viso che del corpo prima dell'applicazione del doposole.

Dopo i primi giorni di esposizione è consigliabile preferire prodotti con formulazioni contenenti ingredienti idratanti e nutrienti come aloe, burri vegetali, calendula e arnica. Successivamente introdurre un prodotto che vada a incidere sull'elasticità e sulla luminosità. Invece, alla fine dell'estate utilizzare un doposole che prolunghi l'abbronzatura con tirosina e altri amminoacidi.

Althea Latte Corpo Doposole - adulti e bambini: emulsione idratante e lenitiva che dona sollievo dall'irritazione e dai rossori causati dall'esposizione solare con prolungatore di abbronzatura.

Proteggere i più piccoli: i solari adatti ai bimbi

Prendersi cura dei più piccoli è fondamentale per il loro benessere. L'applicazione della crema solare deve avvenire almeno 20 minuti prima dell'esposizione e riapplicata ogni 2 ore. Il prodotto deve coprire uniformemente tutta la superficie del corpo.

Per i bambini, ma in realtà per tutti, è preferibile non esporsi durante le ore più calde della giornata e non stare fissi sotto al sole. La protezione deve essere applicata anche se il cielo è nuvoloso e riapplicata dopo il bagno, non importa se si tratta di un prodotto resistente all'acqua, in quanto il filtro tende ad affievolirsi durante l'immersione.

Rilasti Sun System SPF 50+ latte baby: protezione alta con filtro contro raggi  UVA e UVB, adatta anche alle pelli più sensibili.

Articoli dal Blog

Visita il Blog

Product added to wishlist

Con riferimento al Provvedimento dell’Autorità Garante per la Tutela e Protezione dei Dati Personali Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) informiamo che questo sito non utilizza cookies di profilazione ma solo cookies di natura tecnica, funzionale e statistico. Per maggiori informazioni prendere visione dello specifico paragrafo all’interno delL'INFORMATIVA PRIVACY nel sito. Se accedi a un qualunque elemento al di fuori questo banner, acconsenti all'uso dei cookies.

CLICCA SU ACCETTA TUTTO se accetti.

QUESTO MESSAGGIO NON TI VERRà MAI PIù VISUALIZZATO!